Previous Next

Dorothea Lange

La prima delle immagini di questa galleria è uno degli scatti più noti della fotografia americana "Migrant Mother" scattata a Nipomo, California nel 1936. Dorothea Lange ritrae Florence Owens Thompson, 32 anni e sette figli: è una delle migliaia di braccianti provenienti dalle zone del Sud in cerca di un lavoro, spesso bivaccando e girando senza meta e nella disperazione più cupa, la foto è ambientata in rifugio un po' improvvisato concesso ai braccianti che raccoglievano i piselli a Nipomo, in California. Dorothea Lange si trova li per conto della Rural Resettlement Administration, agenzia fatta nascere dal governo per generare un nuovo ordine e riassetto agricolo del territorio e aveva, tra le altre cose definito un piano di documentazione fotografica al fine di testimoniare in maniera oggettiva la situazione per poter intervenire con la massima precisione e puntualità laddove ce ne fosse bisogno. Dopo il realismo nadariano e dopo le indagini sociologiche di Riis e Hine la Lange si pone il problema della presa di coscienza da parte di un pubblico più ampio, oltre gli States, della situazione dei contadini ed esprime questa tensione respingendo le antiche iconologie e trasferendo invece, entro il sistema del ritratto, altre componenti estetiche, una vera e propria nuova frontiera per raggiungere uno stile di racconto diverso con l'ausilio delle sue capacità artistiche straordinarie.

Social Quota

Work, in the future, peacefully with a social media agency. Because we will bring you in relation with the uttermost skillful collaborators in Italy. They will consequently manage to build your campaign from the start.

Latest News

17 March 2017
17 March 2017
16 March 2017
16 March 2017

©2017 Quota Free Thinking. All Rights Reserved.

Search